• Giulia Gibertini

Sulla Luce.



Pensavo di avere le idee chiare;

pensavo che frasi e pensieri si fossero già inseguiti ed intrecciati nella mia testa;

pensavo sarebbe bastato semplicemente trascriverli e depositarli, nero su bianco.

Eppure, nell'esatto istante in cui le mani si sono avvicinate alla testiera ... booom!

Tutto sparito, di colpo il vuoto, il nulla totale.

Mi capita spesso ultimamente.

Sono distratta, assente, svogliata, ma comunque attiva.

Non so dove io stia andando, ma comunque vado.

Non so cosa stia facendo, ma comunque faccio.

"Vado" e faccio, a caso, a ripetizione, per inerzia o forse per semplice abitudine.

Come un automa io aspetto.

Aspetto.

Aspetto.

Aspetto.

Ma cosa?

Chi aspetta perde tempo. E non un "tempo" generico.

Chi aspetta perde l'oggi, il qui ed ora, quell'istante infinitesimale che potrebbe fare la differenza e cambiare ogni cosa.


Sulla Luce non so dirvi grandi cose, non ve la so spiegare; Lei, che per un fotografo, è tutto.

Io so solo che la vedo, la sento.

C'è qualcosa di rassicurante in Lei, di familiare.

Avvolge, scalda, affascina, stupisce, strega, emoziona, quieta, appaga, rasserena; Lei si prende cura di me ed io mi prendo cura di Lei.

Tutto ciò che so me l'hanno insegnato gli occhi, il cuore (anche lui ha gli occhi, lo sapevate?), la mia macchina fotografica e la mia scarsa inclinazione verso un'attesa fine a sè stessa.

Sulla Luce posso dirvi solo questo: Lei non aspetta, mai lo ha fatto, e mai lo farà.

Ma non smetterà mai di esserci, e questo personalmente non solo mi basta, ma è tutto ciò di cui ho bisogno.

Ed ecco, ora più che mai, tra incertezze ed isterie collettive, io scelgo Lei. Come sempre.


Domani non so dove andrò, ma comunque andrò.

Domani non so cosa farò, ma comunque qualcosa farò.

Andrò e farò, a caso, a ripetizione, per inerzia o forse per semplice abitudine.

Come un fedele discepolo sarò pronta.

Sarò pronta.

Sarò pronta.

Sarò pronta.


Sono pronta.

Per ogni minuto che teniamo gli occhi chiusi, perdiamo sessanta secondi di luce.

Gabriel Garcia Marquez

54 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti